La ricerca maniacale della materia prima è importante soprattutto nel caso dei piatti tipici del territorio dove l’autenticità di ogni piatto deve essere rispettata per trasferire ai palati tradizione e originalità, nel vero senso del termine.
Il riso utilizzato per accompagnare il pesce persico proviene da una realtà agricola conosciuta da Romeo, mentre il burro per la mantecatura viene prodotto negli alpeggi di montagna.
Gli altri pesci del lago vengono esaltati in ogni momento del pasto, dagli antipasti ai secondi piatti passando per i primi come i ravioli ripieni al lavarello o la pasta con ragù di lago.
Un altro dei piatti più fedeli alla tradizione è senza dubbio l’antipasto di pesci di lago composto dal pescato del giorno di Romeo. Patè di lavarello, luccio olio e limone, agone in salsa verde, trota in carpione con mandorla e uvetta e poi ancora savetta con cipolle rosse e arancia, sono solo alcune delle degustazioni che troverete in questa composizione dedicata alla memoria.
E qualora vogliate cimentarvi nella realizzazione di queste e di altri piatti, non perdetevi i consigli di Romeo nelle sottosezioni dedicate alle sue ricette.