Qui dove anche il Lago sosta prima di ammirare le montagne

Tra i colori, i profumi e l’immagine di sortilegi passati e presenti, all’interno di una riserva naturale dove la flora incornicia il paesaggio e dove la fauna fa capolino curiosa tra uno specchio d’acqua e l’altro, si colloca in un tutt’uno con il suo contesto Il Beccaccino.
Il ristorante, annunciato dal dolce rumore dello zefiro che culla le onde, protetto e custodito dalle Prealpi che sovrastano il Lago di Como, rappresenta un luogo di sosta per chi di questa atmosfera ne desidera fare parte, cogliendone riflessi e assaporandone la storia, anche a tavola.

Tradizione e territorio

Qui nel punto più a nord del Lago di Como, raccordo logistico tra Lario, Valtellina e Valchiavenna, Romeo Landi ha deciso di ristrutturare con profondo rispetto del territorio la proprietà di famiglia, facendone un ristorante deliziosamente accogliente, reinventato con tutti quei materiali che nell’essenza e nel colore richiamano la natura. Si fondono così legni e metalli in un ambiente dove il calore e la passione vengono trasferiti non solo visivamente ma soprattutto attraverso i sapori e gli odori che caratterizzano l’autenticità di ogni piatto.

Visione e valori

La materia prima a km 0, l’unicità di ogni singolo ingrediente e le ispirazioni che il territorio trasmette sono le basi su cui viene interpretata la cucina. Il Beccaccino si pone l’obiettivo di offrire un’esperienza immersiva nella tipicità locale, quella tipicità nata grazie al sapere e alle abitudini di un tempo passato, tramandata ieri con amore ed entusiasmo e valorizzata oggi ancor di più per appassionare un pubblico certamente più esigente, che qui potrebbe trovare un punto di riferimento per la propria quotidianità, un’interessante alternativa per una gita fuori porta o ancora il ristorante ideale per aggiungere valore ad una vacanza sul Lago di Como o nelle zone di villeggiatura limitrofe.